BIG BAG
ECO BAG

Gli Eco Bag sono degli imballaggi idonei allo stoccaggio e trasporto di rifiuti e materiali pericolosi e tossici/nocivi. Gli Eco Bag sono sottoposti a severi test di collaudo e sono corredati dai relativi certificati di analisi, rilasciati dai principali istituti internazionali, nonchè dispongono delle omologazioni ONU necessarie per lo stoccaggio e trasporto di merci pericolose, così come è definito dalla normativa ADR – RID – IMDG.

Water
Proof

Resistenza
Meccanica

SCARICA SCHEDA TECNICA
  • BIG BAG PER SETTORE ECOLOGIA

PORTATA

  • da 500 a 2000 Kg

CERTIFICAZIONI

  • UN Gruppo II e III

OMOLOGAZIONI DISPONIBILI

  • 13H1
  • 13H2
  • 13H3
  • 13H4

CON NOI GESTIRE LE POLITICHE ECOSOSTENIBILI DELLA TUA IMPRESA È SEMPLICE.

Occuparsi delle logiche ambientali, diventare sempre più ecosostenibili e adottare corrette politiche di programmazione sostenibile è un’esigenza attuale di tutte le piccole medie imprese e dell’industria. Le performance delle nostre Eco Big Bag sono una risorsa globale. Minini offre soluzioni ad alto contenuto d’innovazione in termini di waste audit, imballaggio e contenimento, fornendo gli strumenti più efficaci sulla base della pericolosità del prodotto da gestire. Minini progetta Eco Bag che garantiscono l’assoluta sicurezza nelle fasi di movimentazione e trasporto di materiali pericolosi da rimuovere e smaltire. Performance per un business più attento all’ambiente.

RIMOZIONE E SMALTIMENTO AMIANTO. CON I BIG BAG, PUOI.

L’Italia ha messo al bando l’amianto da oltre 20 anni vietandone l’estrazione, l’importazione, la commercializzazione e la produzione. La tua azienda è a norma? Nonostante le leggi che ne obbligano la rimozione siano in vigore da molti anni, questo pericoloso materiale è ancora presente nella maggior parte delle strutture civili e industriali: lastre per coperture, canalizzazioni, canne fumarie, serbatoi, coibentazioni, intonaci, controsoffitti, pavimenti. La legge 257/92 e il D.M. 06/09/1994 obbligano chiunque a identificare e rimuovere tutti i fattori di rischio. Secondo il Ministero dell’Ambiente sono ancora presenti in Italia 2,5mld di mq2 di cemento-amianto. Contattaci, per risolvere il problema.

CI VA LA TABELLA

APERTURA / CHIUSURA

  • APERTURA CON CARAMELLA,
    FONDO PIATTO

  • APERTURA CON CARAMELLA,
    VALVOLA DI SCARICO PIATTO

  • APERTURA CON COPERCHIO,
    FONDO PIATTO

  • APERTURA CON COPERCHIO,
    VALCOLA DI SCARICO

  • APERTURA TOTALE,
    FONDO PIATTO

  • APERTURA TOTALE,
    VALVOLA DI SCARICO

  • VALVOLA DI CARICO,
    FONDO PIATTO

  • VALVOLA DI CARICO,
    VALVOLA DI SCARICO PIATTO

CARICO E SCARICO
DI UN BIG BAG

Anche il carico e lo scarico del materiale all’interno dei contenitori avviene in maniera molto semplice tramite bocche di scarico e bocche di carico che consentono anche di ridurre la quantità di polvere che si genera durante lo spostamento.

I BIG BAG MININI PRESENTANO 4 TIPOLOGIE DI CARICO ED APERTURA E 2 DI SCARICO.

  • TIPOLOGIE DI CARICO

    Big Bag con apertura a caramella: una volta caricato il materiale, è possibile ripiegare i lembi superiori del saccone e legarli come se fosse una vera e propria caramella.

    Big Bag con apertura a coperchio: molto semplicemente si ripiega a chiusura del saccone un solo lato.

    Big Bag con apertura totale: non è presente chiusura, il materiale è visibile.

    Big Bag con valvola di carico: il metodo di inserimento del materiale passa tramite un’apertura più stretta rispetto alla base del saccone.

  • TIPOLOGIE DI SCARICO

    A fondo piatto: non c’è possibilità di scaricare il materiale dal fondo del big bag.

    Con valvola di scarico: è presente una apertura sul fondo del saccone del diametro inferiore alla base del contenitore.

FARE NON FARE

RACCOMANDAZIONI D’USO

  • Osservare le istruzioni d’uso indicate sull’etichetta.
  • Assicurarsi prima del riempimento che il sistema di scarico sia chiuso.
  • Accertarsi della stabilità del container una volta riempito.
  • Chiudere correttamente il sistema di carico.
  • Adottare soluzioni adeguate per il contenimento di materiali solidi in polvere.
  • Considerare la possibilità di accumulo di cariche elettrostatiche.
  • Assicurarsi che le forche del carrello elevatore siano arrotondate o protette.
  • Inclinare le forche del carrello elevatore verso il guidatore.
  • Correggere la larghezza delle forche del carrello elevatore a quella del sistema di sollevamento del container.
  • Proteggere il container dalle intemperie e da una prolungata esposizione solare.
  • Fissare adeguatamente il carico durante il trasporto.
  • Smaltire il container conformemente alla normativa vigente.
  • Non eccedere la portata del container in qualsiasi circostanza.
  • Non riempire il container impropriamente.
  • Non accelerare o decelerare bruscamente durante il trasporto.
  • Non sottoporre il container a improvvisi sollevamenti o abbassamenti.
  • Non sostare al di sotto di contenitori in sospensione anche durante la fase di scarico.
  • Non posizionare il container al di fuori del mezzo di trasporto o del pallet.
  • Non mettere in moto il carrello elevatore prima di aver sollevato tutto il carico.
  • Non inclinare in avanti le forche del carrello elevatore.
  • Non sovrapporre più contenitori a meno di essersi accertati della stabilità.

RESTA IN CONTATTO

Sede: via dell’Artigianato 3/5, 25028 Verolanuova (BS)
Telefono: +39 030 9360002
E-mail: info@minini.it
Fax: +39 030 9360002

Leggi l'informativa privacy.